ARTI Regione Puglia
Cerca nel sito
Calendario Eventi
« Settembre - 2017 »
LuMaMeGiVeSaDo
 010203
04050607080910
11121314151617
181920212324
252627282930 





 

Conclusa l'edizione 2008 di Startcup Puglia


Il 26 settembre, nel corso della Notte dei Ricercatori 2008, la giuria internazionale ha decretato i tre vincitori, che accedono di diritto alla finale del Premio Nazionale per l'Innovazione.

 

 

 

 

1° classificato: Safe Wheat


 

 

 

2°classificato: PT-Cork


 

 

 

3°classificato: Tessuti antibatterici


COMUNICATO STAMPA

ASSEGNATI I PREMI DELLA START CUP PUGLIA 2008

Una giuria internazionale ha selezionato a Bari tre progetti di impresa innovativa

A dicembre, nel corso del Festival dell’Innovazione, la consegna dei premi in denaro

 

Si è svolta ieri sera, nell’Aula Magna del  Politecnico di Bari e nell’ambito della Notte dei Ricercatori, la fase conclusiva della Start Cup Puglia 2008, la competizione regionale che premia le migliori idee imprenditoriali innovative.

I dieci finalisti, selezionati da una giuria internazionale tra i 57 partecipanti alla gara, hanno illustrato i propri progetti di impresa alla presenza di Sandro Frisullo (vice presidente e assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia), Gianfranco Viesti (presidente dell'ARTI), Fabrizio Bugamelli (direttore del PNI Cube), Vincenzo Carpentiere (presidente dei Giovani Industriali della provincia di Bari), Maria Sasso (dirigente alle Politiche Giovanili, Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva della Regione  Puglia) e Annamaria Annicchiarico, stimolati ad un confronto sui temi della creazione d’impresa e dell’innovazione da Annamaria Ferretti (direttore di Antenna Sud).

La Commissione giudicatrice, presieduta da Andrea Piccaluga (docente di Economia e Gestione delle Imprese presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e direttore della Scuola Internazionale di Alta Formazione di Volterra), era composta da quattro membri della Rete dei Talenti dell’ARTI: Pietro Caporaso (docente di Economia e Tecnica della creazione di Impresa e di Imprenditorialità e Piccole imprese, presso l’Università “Carlo Bo’” di Urbino), Gianvito Lanzolla (docente della Cass Business School di Londra), Enzo Carrone (Vice direttore del Dipartimento Controlli automatici e strumentazione dello SLAC - Stanford Linear Accelerator Center di Stanford - negli USA) e Giuseppe Albanese (direttore Corporate Broking presso la Bryan Garnier & C. di Parigi).

Al termine delle presentazioni sono stati proclamati i primi tre classificati, che si sono aggiudicati un premio rispettivamente di € 25mila,€ 15mila ed € 10mila e l’accesso di diritto alla finale del Premio Nazionale per l’Innovazione.

Primo classificato è il progetto denominato Safe Wheat, coordinato da Francesco Longobardo, ricercatore del CNR di Bari, che ha sviluppato metodologie innovative per garantire una maggiore sicurezza nella filiera cerealicola.

Secondo classificato è il progetto PT-CORK, coordinato da Antonio Albanese, laureando all’Università di Bari, che propone innovazioni nel packaging alimentare, con un processo chimico per eliminare il problema dell’odore di tappo prodotto dai tappi di sughero nel vino.

Terzo in classifica è il progetto Tessuti antibatterici, coordinato da Roberto Sannino, ricercatore dell’Università del Salento, e che si basa sul trattamento antibatterico delle fibre naturali o sintetiche utilizzate per le produzioni tessili, attraverso l’utilizzo di argento metallico.

I vincitori hanno ricevuto ieri sera una targa simbolica. Il premio in denaro verrà consegnato nel corso del Festival dell’Innovazione che si terrà a dicembre a Bari: il regolamento della Start Cup prevede, infatti, che i team progettuali debbano costituirsi in impresa entro la fine di novembre per poter ritirare il premio.

Tanto la Start Cup, quanto il Festival dell’Innovazione sono iniziative previste dal progetto ILO, promosso e organizzato dall’ARTI, per conto della Regione Puglia, in collaborazione con l’Università di Bari, il Politecnico di Bari, l’Università di Foggia, l’Università del Salento e la LUM Jean Monnet e con il supporto di Tecnopolis, del Consorzio Impat e di Bollenti Spiriti. Obiettivi del progetto sono soprattutto quelli di valorizzare economicamente la ricerca prodotta negli atenei pugliesi, stimolando la nascita di nuove imprese innovative e l’incremento dei brevetti.

Valenzano, 27 settembre 2008