ARTI Regione Puglia
Cerca nel sito
Calendario Eventi
« Novembre - 2017 »
LuMaMeGiVeSaDo
 0102030405
06070809101112
131415161719
20212223242526
27282930 





MED- DESIRE

MEDiterranean DEvelopment of Support schemes for solar Initiatives and Renewable Energies

Sviluppato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea CBC Enpi - Bacino del Mediterraneo, il progetto mira a diffondere l’efficienza energetica e, in particolar modo, l’energia solare in tutta l’area del Mediterraneo, attraverso lo studio di piani di finanziamento innovativi e di strumenti d’incentivazione del mercato.

Target specifici di MED-DESIRE sono le amministrazioni centrali e locali, istituzioni e agenzie dei paesi partner, le piccole e medie imprese locali, tecnici e professionisti, gli istituti finanziari, le associazioni imprenditoriali e i distretti industriali. I beneficiari finali, che potranno usufruire dell’impatto a lungo termine del progetto, sono le comunità locali, i consumatori di energia e i centri di ricerca e le università.

 

Avviato nel febbraio 2013, MED- DESIRE ha una durata di 35 mesi (fino a dicembre 2015).

 

I partner sono:

  • Regione Puglia - Servizio Ricerca Industriale e Innovazione (Italia) - capofila
  • Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Italia)
  • Enea - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Italia)
  • Agenzia Andalusa per l’Energia (Spagna)
  • Istituto Andaluso di Tecnologia (Spagna)
  • Centro di Ricerche Energetiche, Ambientali e Tecnologiche - Piattaforma solare di Almeria (Spagna)
  • Agenzia Nazionale per la Conservazione dell’Energia (Tunisia)
  • Centro per la Conservazione dell’Energia (Libano)
  • Autorità per l’Energia Nuova e Rinnovabile (Egitto)

 

Obiettivo generale

L'obiettivo principale di MED-DESIRE è quello di facilitare l'adozione di energia solare ed efficienza energetica nelle regioni di destinazione, con la realizzazione di un’efficace cooperazione transfrontaliera tra i paesi partner e la sensibilizzazione dei cittadini sui relativi benefici per l'ambiente e per lo sviluppo locale sostenibile. Il progetto sostiene il trasferimento di conoscenza nei paesi partner e mira ad attuare, dimostrare e diffondere esempi di buone pratiche replicabili riguardanti i quadri legislativi, normativi, economici ed organizzativi e i meccanismi di finanziamento innovativi.

 

Obiettivi realizzativi

  • Rafforzare le capacità delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni regionali;

  • ottenere superiori e più diffuse competenze di tecnici e professionisti locali, atte a rimuovere i principali ostacoli tecnici alla distribuzione della tecnologia solare;

  • definire meccanismi finanziari innovativi su misura e strumenti di incentivazione del mercato volti a sostenere l'ampia diffusione di tecnologie energetiche solari;

  • raggiungere una maggiore consapevolezza e un forte approccio partecipativo tra gli attori locali pubblici e privati;

  • determinare un ampio consenso tra i principali stakeholder pubblici e privati ​​sul ruolo centrale delle energie rinnovabili per lo sviluppo sostenibile e la protezione dell'ambiente;

  • stabilire nei paesi europei e mediterranei un quadro di cooperazione tra i fornitori di tecnologie e servizi energetici per favorire lo sviluppo di un mercato comune dell'energia sostenibile.

 

Le principali azioni

1)       “Gestione e coordinamento”;

2)       “Comunicazione di progetto”, dedicata alla comunicazione istituzionale sulle attività e i risultati di progetto;

3)       “Capitalizzazione dei risultati” intende attivare la diffusione dei risultati di progetto a livello internazionale, nazionale e regionale, coinvolgendo i partner del progetto;

4)       “Analisi dello stato dell’arte delle tecnologie solari”, che si concentrerà sulla valutazione del potenziale dell’energia solare in ogni paese partner, analizzando l’attuale stato d’implementazione della tecnologia nei mercati e la futura evoluzione della domanda finale di tecnologie solari;

5)       “Strumenti per rimuovere le barriere che impediscono l’adozione delle tecnologie solari dai mercati locali” progetterà schemi pilota di formazione e certificazione, in modo da contribuire concretamente a una più ampia diffusione della tecnologia solare;

6)       “Meccanismi finanziari innovativi e strumenti d’incentivazione del mercato per diffondere l'efficienza energetica e le tecnologie di energia solare”, per promuovere la loro attuazione nelle regioni di destinazione in collaborazione con gli enti locali, le banche e le istituzioni finanziarie internazionali;

7)       “Campagne d’informazione e sensibilizzazione”, dedicata alla comunicazione e disseminazione dei risultati di progetto.

 

I compiti della Regione Puglia e dell’ARTI

La Regione Puglia, Servizio Ricerca Industriale e Innovazione, coordina l’intero progetto e cura direttamente le attività d’informazione e comunicazione, sensibilizzazione e capitazione dei risultati. Il coordinamento e l’esecuzione di tali attività sono stati affidati dalla Regione Puglia all’ARTI - Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione.

In particolare, le attività che vedono impegnata l’Agenzia sono le seguenti:

  • Gestione e coordinamento
  • Comunicazione
  • Capitalizzazione dei risultati
  • Campagne d’informazione e sensibilizzazione

 

 

Questa pubblicazione è stata prodotta con il sostegno finanziario dell'Unione Europea nell'ambito del Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo. I contenuti di questo documento sono di esclusiva responsabilità dell’ARTI e non possono in nessun caso essere considerati come riflettenti la posizione dell'Unione Europea o delle strutture di gestione del Programma.

Il Programma 2007-2013ENPICBC Bacino del Mediterraneoè un'iniziativadi cooperazione transfrontalieramultilateralefinanziato dallaeuropeo di vicinatoe partenariato (ENPI). L'obiettivodel programma èquello di promuovereilprocesso di cooperazionesostenibile e armoniosoa livello diBacino del Mediterraneo, affrontando le sfide comunie rafforzandoil potenzialeendogeno. Finanzia progettidi cooperazionecome contributoallo sviluppo economico, sociale, ambientale eculturale dell’area mediterranea. I seguenti14 paesipartecipano al Programma: Cipro, Egitto, Francia, Grecia, Israele, Italia, Giordania, Libano, Malta, Autorità Palestinese, Portogallo, Spagna, Siria, Tunisia. L'Autorità di Gestione Comune (AGC) è la Regione Autonoma della Sardegna(Italia). Lingueufficialidel programmasono l'arabo, l'inglese e il francese.

Il progetto MED-DESIRE è realizzato nell'ambito del Programma CBC ENPI Bacino del Mediterraneo (www.enpicbcmed.eu). Il suo budget totale è di 4.470.463,70 euro ed è finanziato, per un importo di 4.023.417,24 euro dall'Unione Europea attraverso lo Strumento europeo di Vicinato e Partenariato. Il Programma ENPI CBC Med mira a rafforzare la cooperazione tra l'Unione Europea e le regioni dei paesi partner poste lungo le rive del Mar Mediterraneo.